Forfora e dermatite seborroica del cuoio capelluto

La forfora e la dermatite seborroica del cuoio capelluto nelle forme più gravi sono talmente indistinguibili che le due condizioni sono ritenute un unico problema.
Dermatite e forfora causano desquamazione secca del cuoio capelluto, che talvolta, può presentarsi sotto forma di spesse squame grasse. Colpisce circa il 60% delle persone di ogni tipo; anche se poco estetica, è una condizione che ha scarse conseguenze sulla salute. Tuttavia, chi ne soffre in modo marcato, può andare incontro ad altri disturbi della pelle, come l’acne e l’acne rosacea. Queste persone hanno anche la tendenza ad avere reazioni più intense del normale alle sostanze chimiche, sviluppando stati di ipersensibilità e inoltre sono più soggette ad infezioni superficiali della pelle dovute a Staphylococcus aureus e a Streptococcus piogene.
Sul mercato esiste un considerevole numero di prodotti che si afferma siano attivi contro la forfora. Quelli che hanno più successo, sono shampoo contenenti cetrimide e solfato di selenio.

Shampoo e trattamenti per la dermatite seborroica

Nei casi lievi la forfora e la dermatite possono essere tenuti a bada con l’uso frequente di shampoo, mentre nelle forme più gravi è indispensabile l’uso di pomate cortisoniche. Poiché le condizioni sono favorevoli allo sviluppo di infezioni batteriche, alla pomata viene associato anche un antibiotico.
Sul mercato esiste un considerevole numero di prodotti che si afferma siano attivi contro la forfora. Quelli che hanno più successo, sono shampoo contenenti Ketoconazolo, cetrimide, solfato di selenio.